Passa ai contenuti principali

L’ “esplosione” odierna del tempo libero


Oggi, cambiando i ritmi lavorativi e aumentando la disponibilità anche finanziaria per gli aspetti al di là della “sopravvivenza”, il tempo libero è esploso come un fenomeno sempre più grande e presente nella nostra vita, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo. 

Inoltre per molte persone esso sta diventando l'unico spazio in cui esse cercano una certa quale realizzazione, visto il sempre minore significato “realizzante” del lavoro e della carriera, e in genere di tutti gli altri momenti della vita (famiglia compresa). 

Questo è particolarmente vero per i giovani che, senza più progetti di studio o lavoro, né ideali politici o sociali, e sempre più distaccati da famiglia e comunità religiosa (che li coinvolgono infatti sempre meno), si tuffano nel tempo libero come àncora di salvezza. 

Ma è anche vero che gli anziani, liberi ormai da doveri professionali e spesso anche di famiglia, diventano i “professionisti” del tempo libero, anche se sovente, non preparati prima, non sanno usarlo e lo “perdono” con frequenti sensi di noia e frustrazione. 
Si può dunque dire che il “tempo libero”, almeno nella sua forma attuale, è una creazione della nostra civiltà post-industriale. Pensato come una conseguenza del maggior benessere raggiunto, in realtà presenta numerosi problemi, e altri si prevede ne creerà nel futuro. 

Infatti le grandi potenzialità che esso ha sono state subito intuite e “catturate” da una vera e propria industria nata ad hoc, e trasformate in oggetto di consumismo ed edonismo. Inoltre il tempo libero, contrapposto al resto della vita, diventa una forma di fuga, di pura evasione, che non solo non aiuta l'uomo a realizzarsi, ma anzi lo allontana dalla sua vita reale, e anche dalla sua famiglia e dalla sua comunità religiosa. Sono aspetti che vedremo meglio più sotto. 

La Chiesa, dal canto suo, non ha ancora saputo reagire fino in fondo a questo nuovo fenomeno, anche perché si trovava un po' disarmata, con una teologia negativa verso le realtà terrene soprattutto se piacevoli. 

Si tratta perciò prima di tutto di riscoprire il significato profondo, umano e cristiano, di questa dimensione.

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Assemblea Consulta Diocesana Aggregazioni Laicali

Anche voi, dunque, alzate lo sguardo e guardate ‘fuori’, guardate   ai molti ‘lontani’ del nostro mondo, alle tante famiglie in difficoltà e bisognose di misericordia, ai tanti campi di apostolato ancora non esplorati … Abbiamo bisogno di laici ben formati, animati da una fede schietta e limpida, la cui vita è stata toccata dall’incontro personale e misericordioso con l’amore di Cristo Gesù.
Abbiamo bisogno di laici che rischino, che si sporchino le mani, che non abbiano paura di sbagliare, che vadano avanti. Laici con visione del futuro, non chiusi nelle piccolezze della vita … Laici col sapore di esperienza della vita, che osano sognare”. Papa Francesco, 17.6.2016 Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio per i Laici
Carissimi amici e fratelli nel Signore, domenica 25 novembre vivremo, come ogni anno, la festa di Cristo Re, stringendoci attorno al nostro Pastore.
Questo il programma dell’Assemblea, che avrà come tema conduttore ispirato al desiderio di Papa Francesco: Percorrere …

UNIVERSITA' a POTENZA: nuovi corsi di laurea

Sono aperte le iscrizioni a due nuovi corsi di laurea a Potenza, 
presso il nuovo Centro dell'Università San Raffaele: 
Scienze Motorie e Sportive; 
Architettura - Moda e  Design Industriale. 
Senza Test d'ingresso. 

Con la possibilità di avere il riconoscimento dei crediti formativi e delle esperienze professionali/lavorative. 
Per maggiori informazioni: 0971 283967
Si precisa che questa informazione ci è stata segnalata tramite e-mail e che pertanto, l'Arcidiocesi di Potenza, non può fornire nessuna delucidazione al riguardo, se non quella di telefonare al numero indicato.