Passa ai contenuti principali

Essere Sacerdoti Oggi: un incontro organizzato dalla Sezione Lucana del Centro Studi Erasmo da Rotterdam


Programma dei lavori:

Testimonial: Don Dino Lasalvia 

Ore 18.15 - Presentano:
Antonella Sofi - Angela Granata 

Introduce
Francesco Nacci, 
Presidente sez. lucana del Centro Studi 

Coordina
Beniamino Calvello
Presidente Serra International Club 

Comunicazione
Marilena Caggiano, Francesco Fasolino


Dibattito

Concludono:

Mario Bochicchio e le Sue Vignette - Salvatore Accardo e le Sue Poesie 

Parteciperà all’incontroMario Ferracuti, Presidente Nazionale 

L'incontro si terrà a Potenza Sabato 9 Aprile 2011
dalle ore 18:00 alle ore 20:00
nella Sala del Campanile - Palazzo Loffredo

Spunti di riflessione del Presidente Nazionale:


Cari Amici dell’Erasmo,
questa volta avete scelto un tema, per me, difficile: sia per la impossibilità di trattarlo in modo adeguato sia per la natura della sua funzione.

La parola Sacerdote fa riferimento all’etimo “sacer”, ossia il “consacrato alla divinità” e si contrappone al termine profanum, “che sta innanzi”, fuori dal tempio.

Mentre il termine Prete fa riferimento al greco prèsbyteros , il presbitero, l’anziano ministro del culto.

Senza scomodare l’enfasi della cultura ecclesiastica sulla natura e funzione del Sacerdote, è bene ricordare il pensiero di Rudolf Otto che analizza, ne Il Sacro, l’esperienza umana del “sacro” indicata come mysterium tremendum dinanzi alla immensa grandezza di Dio e la pochezza dell’uomo e mysterium fascinans per il suo straordinario fascino che va al di là dell’umano e del cosmico.

La vita del Sacerdote è totalmente dentro questi due “misteri”:sospensione tra cielo e terra, tra grandezze ultra cosmiche e piccolezze dell’umano.

L’auspicio è che il Sacerdote senta come vocazione fondamentale la volontà di testimoniare una fede liberante nel Dio fascinoso.

Mario Ferracuti

Note biografiche 
  
Don Dino Lasalvia 
Sacerdote, Docente di Storia della Chiesa presso l’Istituto Teologico del Seminario Maggiore di Potenza,
Direttore dell’Archivio Diocesano. 




Organizzatori:


Mario Ferracuti, Presidente Nazionale
Francesco Nacci, Presidente sezione lucana

Gruppo di Coordinamento:

Angela Granata,Coordinatrice
Giuseppe Panni, Tesoriere
Beniamino Calvello
Francesco Fasolino
Luisa Giustardi
Mariella Granata
Rosetta Graziadei
Claudette Piras

Tutti i soci Vi invitano e Vi ringraziano

Centro Studi
Erasmo da Rotterdam
Sezione Lucana

In collaborazione con
SERRA INTERNATIONAL CLUB POTENZA

Con il Patrocinio di

PROVINCIA DI POTENZA
Assessorato alla Pubblica Istruzione e Edilizia Scolastica

Distretto Scolastico N.2 Potenza

Comune di Tito

Comune di S. Mauro Forte (Mt)

La “Persona” nelle Professioni

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Festività di Sant'Antonio a Potenza

Festività di Sant'Antonio a Potenza C.da Sant'Antonio La Macchia 11 - 12 - 13 Giugno 2011
Programma religioso (31 - 12 giugno)
ore 17.45, Santa Messa e Tredicina
Lunedi 13 Giugno: ore 8.30 - 10.00 - 11.30 Santa Messa 
Il Pane sarà benedetto dopo la Messa delle ore 8.30
Ore 18.00 - Processione per le Vie della Contrada, al termine Santa Messa (piazzale antistante la Chiesa)
dal 19 giugno al 28 agosto: ore 20.30: Santa Messa
Programma civile:

MAGGIO 2018

Il mese di maggio si annuncia come un mese di riflessione e preghiera per il laicato potentino. Numerose le iniziative in programma.
Domenica 29 aprile con inizio alle ore 16,00 presso il monastero delle Clarisse in c.da Botte, padre Pietro Anastasi Assistente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, presenterà, l’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.
Inoltre tutti i sabato di maggio, sul sagrato della centrale chiesa di San Michele Arcangelo con inizio alle ore 20,30 sarà proposta (come già lo scorso anno) la recita pubblica del Santo Rosario.
Inoltre nella notte del 5 maggio si rinnoverà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dei potentini alla Madonna diFonti (Tricarico) con partenza alle ore 2,00 dalla chiesa di San Rocco e arrivo al Santuario alle 13,00.
Nelle intenzioni degli organizzatori tutte queste iniziative, rappresenteranno altrettanti momenti di avvicinamento e preparazione …

Cattedrale di San Gerardo Potenza

Poche le notizie disponibili, e non sempre possiamo averne la certezza storica, mentre possiamo scoprire i messaggi evangelici, che il clero potentino ci ha tramandato, tramite le opere di arte sacra giunte a noi. 
La cattedrale di San Gerardo a Potenza ha subito numerose modifiche, ma possiamo ipotizzare che siano state molte di più visto che mancano ca. sei secoli, atteso che i resti più antichi risalgono ca. al VI secolo.
I primi rifacimenti radicali sono avvenuti intorno al 1200, ad opera del vescovo Bartolomeo, poi nel 1789 il vescovo Serrao la fece ricostruire più ampia. Dopo il terremoto del 1857 fu abbattuta e ridimensionata, mentre a causa di quello del 1930, negli anni ’30 furono eseguite grandi opere di restauro.
Purtroppo la violenza della seconda guerra mondiale non ha risparmiato anche la Cattedrale, tanto da essere ferita dai bombardamenti dell’8 settembre 1943, per poi essere riparata negli anni 45-50.
L’ultimo restauro è avvenuto il 1985, a seguito del violento terre…