Passa ai contenuti principali

RESPONSABILI nella SPERANZA

La Basilicata ricorda la visita pastorale di Giovanni Paolo II
e prega per la Sua beatificazione

Potenza - Sala Convegni del Parco del Seminario
Sabato 30 aprile 2011

Programma dei lavori:

ore 16,00: LE IMMAGINI E LE EMOZIONI

Cronaca fotografica di un pellegrinaggio d’amore

Inaugurazione della mostra:

Vito DE FILIPPO, Presidente Regione Basilicata

ore 16,30 LA MEMORIA E IL COMPITO

I discorsi di Giovanni Paolo II alla Basilicata

Saluti:

Rosario SOLLAZZO, Responsabile della Commissione Regionale per il Laicato

Vincenzo FOLINO, Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata

Introduzione:

mons. Vincenzo OROFINO, Vescovo di Tricarico

Relazioni:

Il volto di una Chiesa apostolica e comunionale

p. Emanuele BOCHICCHIO, Ministro Provinciale dell’Ordine dei Frati Minori

Lavoro, cultura e politica: i sentieri virtuosi indicati dal Papa

prof. Giampaolo D’ANDREA, Docente di Storia contemporanea - Università di Basilicata

Popolo di Dio, Famiglia e Giovani nella visione pastorale di Giovanni Paolo II

don Vitantonio TELESCA, Vicario generale della Diocesi di Potenza

Conclusioni:

mons. Agostino SUPERBO, Presidente Conferenza Episcopale di Basilicata

ore 18,30 LA GRATITUDINE E L’INVOCAZIONE

Veglia di preghiera per la beatificazione di Giovanni Paolo II

Presiede:

mons. Francescantonio NOLÈ, Vescovo di Tursi - Lagonegro

(animazione a cura degli Uffici Regionali di Pastorale della Famiglia e di Pastorale Giovanile)

…………………….………………………………………………………………….…………………………………………………………………

Per condividere e sviluppare i contenuti che saranno proposti dai relatori nel corso del Convegno, si svolgeranno in mattinata, con inizio 

alle ore 10,00 tre Laboratori di studio cui sono particolarmente invitati tutti i responsabili del Laicato e gli Uffici regionali di Pastorale

(Scuola, Lavoro, Famiglia, Giovani, Comunicazioni sociali, Catechesi, ecc.).

Per il pranzo comune nella struttura del Parco del Seminario è necessaria la prenotazione (€ 10.00) presso i referenti di ogni Diocesi. 

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Festività di Sant'Antonio a Potenza

Festività di Sant'Antonio a Potenza C.da Sant'Antonio La Macchia 11 - 12 - 13 Giugno 2011
Programma religioso (31 - 12 giugno)
ore 17.45, Santa Messa e Tredicina
Lunedi 13 Giugno: ore 8.30 - 10.00 - 11.30 Santa Messa 
Il Pane sarà benedetto dopo la Messa delle ore 8.30
Ore 18.00 - Processione per le Vie della Contrada, al termine Santa Messa (piazzale antistante la Chiesa)
dal 19 giugno al 28 agosto: ore 20.30: Santa Messa
Programma civile:

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

L’ “esplosione” odierna del tempo libero

Oggi, cambiando i ritmi lavorativi e aumentando la disponibilità anche finanziaria per gli aspetti al di là della “sopravvivenza”, il tempo libero è esploso come un fenomeno sempre più grande e presente nella nostra vita, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo. 
Inoltre per molte persone esso sta diventando l'unico spazio in cui esse cercano una certa quale realizzazione, visto il sempre minore significato “realizzante” del lavoro e della carriera, e in genere di tutti gli altri momenti della vita (famiglia compresa). 
Questo è particolarmente vero per i giovani che, senza più progetti di studio o lavoro, né ideali politici o sociali, e sempre più distaccati da famiglia e comunità religiosa (che li coinvolgono infatti sempre meno), si tuffano nel tempo libero come àncora di salvezza. 
Ma è anche vero che gli anziani, liberi ormai da doveri professionali e spesso anche di famiglia, diventano i “professionisti” del tempo libero, anche se sovente, non preparati prima, non…