Passa ai contenuti principali

Gioia, fatica e responsabilità dell’educare

Associazione Italiana Maestri Cattolici 
Sezione di Potenza


Un grazie ai soci della “prima ora” che hanno reso possibile la celebrazione dei 65 anni della Sezione potentina.

Aula magna Scuola primaria “Nicola Stigliani” 
via Cirillo (rione Lucania)

Potenza, 9 maggio 2011 - ore 16.30 

Scarica l'invito: clicca qui


“È proprio l’educazione la sfida che ci attende nei prossimi anni: ci è chiesto un investimento educativo capace di rinnovare gli itinerari formativi per renderli più adatti al tempo presente e significativi per la vita della persona…”. 

“Nell’ottica di una decisa scommessa per l’educazione e della ricerca di sinergie e alleanze educative, un’attenzione specifica andrà rivolta ai luoghi emblematici dell’educazione (famiglia, scuola, comunità ecclesiale, società). 

La scuola e il territorio con le sue molteplici esperienze e forme aggregative rappresentano luoghi decisivi per realizzare concrete modalità di alleanza educativa.” 

"dagli Orientamenti pastorali dei Vescovi italiani per il decennio 2010-2020"




Programma dei lavori:

Ore 16.30: Accoglienza 

Ore 17.00
Introduzione ai lavori 
Filomena Valicenti, presidente provinciale Aimc 

Saluto del Sindaco di Potenza 
Vito Santarsiero 

Educare alla vita buona del Vangelo 
S.E. mons. Agostino Superbo, arcivescovo metropolita 

Il coraggio della fedeltà alla vocazione educativa 
Anna Maria Bianchi, presidente regionale Aimc 

Momento di riflessione 
p. Giovanni Matera, assistente ecclesiastico sezionale 

Interventi dei rappresentanti delle Istituzioni 

Testimonianze 

Momento di convivialità

Ricordatevi che l’educazione è questione del cuore e che Dio solo ne è il padrone, e noi non potremo riuscire a cosa alcuna, se Dio non ce ne insegna l’arte, e non ce ne mette in mano le chiavi. 
(dalle Lettere di San Giovanni Bosco)

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

L’ “esplosione” odierna del tempo libero

Oggi, cambiando i ritmi lavorativi e aumentando la disponibilità anche finanziaria per gli aspetti al di là della “sopravvivenza”, il tempo libero è esploso come un fenomeno sempre più grande e presente nella nostra vita, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo. 
Inoltre per molte persone esso sta diventando l'unico spazio in cui esse cercano una certa quale realizzazione, visto il sempre minore significato “realizzante” del lavoro e della carriera, e in genere di tutti gli altri momenti della vita (famiglia compresa). 
Questo è particolarmente vero per i giovani che, senza più progetti di studio o lavoro, né ideali politici o sociali, e sempre più distaccati da famiglia e comunità religiosa (che li coinvolgono infatti sempre meno), si tuffano nel tempo libero come àncora di salvezza. 
Ma è anche vero che gli anziani, liberi ormai da doveri professionali e spesso anche di famiglia, diventano i “professionisti” del tempo libero, anche se sovente, non preparati prima, non…

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…