Passa ai contenuti principali

Un pellegrinaggio di fede, storia e arte nelle più importanti città della Polonia

Pellegrinaggio Polonia

I “luoghi” di Giovanni Paolo II • Campo di concentramento di Auschwitz: momento di raccoglimento e di preghiera per non dimenticare • Jasna Gòra - La Madonna Nera di Cze¸ stochowa e la profonda devozione mariana del popolo polacco- 

Partenza da Roma Fiumicino il:
05/08/11 – 13/8/11 – 17/9/11 – 01/10/11 

Possibilità di verificare l’inserimento in gruppi in partenza da altre Città, per l'andata ed il ritorno dall’aeroporto di Roma.

Per maggiori informazioni contattare l'ufficio.

Programma:
Giorno 1 - ITALIA/VARSAVIA 

Partenza in aereo per Varsavia. Incontro con la guida accompagnatrice parlante italiano. Visita della città partendo dalla Città Vecchia meticolosamente ricostruita dopo la Seconda Guerra Mondiale e proseguimento per la Piazza del Castello con il Castello Reale, sede dei Re polacchi dal 1596 quando il sovrano Sigismondo III Wasa trasferì la capitale da Cracovia, il monumento all’insurrezione di Varsavia, la Tomba del Milite Ignoto, il Palazzo della Cultura e della Scienza 

Giorno 2 - VARSAVIA/CZESTOCHOWA 

Mattino, partenza per Czestochowa. Nel pomeriggio, visita guidata del santuario della Madonna Nera di Jasna Gora a Czestochowa. Meta di pellegrinaggio e luogo simbolo del cattolicesimo polacco, deve la sua fama al quadro miracoloso della Vergine con bambino “Madonna Nera” custodita nel santuario dei Paolini, che sorge sulla collina di Jasna Gora. Tempo a disposizione per la preghiera individuale. 

Giorno 3 - CZESTOCHOWA/BRESLAVIA 

Mattino, partenza per Wroclaw (Breslavia). Nel pomeriggio, incontro con la guida locale parlante italiano per la visita della città di Breslavia, costruita su 12 grandi isole collegate da ben 112 ponti; tra i suoi monumenti troviamo: la Piazza del mercato con il municipio, capolavoro dell’architettura gotica con il famoso orologio astronomico e la cattedrale di San Giovanni Battista; Breslavia, chiamata anche la “Venezia polacca”, la città dei 100 ponti, è una città multiculturale, nota per la sua ospitalità e per l’intensa vita scientifica e culturale che attrae e affascina. 

Giorno 4 - BRESLAVIA/AUSCHWITZ/CRACOVIA 

Mattino, partenza per Auschwitz. Nel pomeriggio, visita dell’ex campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, che fu la maggiore fabbrica di morte in tutta la storia dell’umanità ed il muto testimone della tragedia umana, dove perirono più di due milioni di persone, di cui la maggior parte furono ebrei. Il campo è stato iscritto nella lista UNESCO nel 1979. Proseguimento per Cracovia. 

Giorno 5 - CRACOVIA/WIELICZKA/CRACOVIA 

Mattino, incontro con la guida e visita guidata dell’antica capitale: la Città Vecchia circondata dal Planty, il parco costruito lungo le mura di cinta; la Piazza del Mercato, una delle più grandi piazze d’Europa, i cui dintorni sono rimasti immutati da quasi 700 anni e vantano edifici di un enorme valore storico, quale Chiesa di Santa Maria Vergine (ingresso incluso), la Torre del Municipio, il Mercato dei Panni. Nel pomeriggio, visita della collina di Wawel, sopra le acque della Vistola, il Castello Reale, il più importante museo in Polonia, ricostruito nei primi del ‘500 con il concorso di una schiera di artisti italiani. Partenza per Wieliczka e visita delle miniere di salgemma è attrazione turistica di livello mondiale. 

Giorno 6 - CRACOVIA/LAGIEWNIKI/WADOWICE/VARSAVIA 

Mattino, partenza per Lagiewniki e visita al Santuario della Divina Misericordia, consacrato da Papa Giovanni Paolo II durante il Suo ultimo pellegrinaggio in Polonia nel 2002; ogni anno milioni di fedeli si recano in pellegrinaggio a Lagiewniki per pregare davanti all’immagine di Gesù Miracoloso; il culto della Divina Misericordia fu iniziato dalla Suora Faustyna Kowalska. Proseguimento per Wadowice, il paese dove il 18.05.1920 nacque il futuro Papa e visita alla Basilica. Nel pomeriggio, proseguimento per Varsavia. 

Giorno 7 – VARSAVIA 

Mattino, trasferimento all’aeroporto e partenza del volo per l’Italia. N.B.: Il tour potrà subire variazioni nella sequenza dell’itinerario indicato, mantenendo comunque inalterato il programma delle visite. 

QUOTA A PARTIRE DA € 1.094,00

LA QUOTA COMPRENDE: Trasporto aereo in classe economica; trasporto in pullman; guida accompagnatrice locale parlante italiano; sistemazione in camere doppia; trattamento di pensione completa: con 1 cena tipica con la musica nel quartiere ebraico di Cracovia; accompagnamento spirituale; ingressi a Cracovia: Cattedrale Reale e Basilica di St. Maria; l’ascensore nelle miniere terra-miniera-terra; l’auricolare ad Auschwitz. 

DOCUMENTI:E’ necessario il passaporto o la carta d'identità valida per l'espatrio in corso di validità. 

ALTRE INFORMAZIONI: Riduzione 3° letto bambino e 3° letto adulto: su richiesta. Supplemento voli AZ: partenza del 13/8 - € 83 partenza del 3/9 - € 28. 

LA QUOTA NON COMPRENDE: Tasse aereoportuali (circa € 100); le bevande, le mance; extra personali in genere; tutto quanto non espressamente indicato nei programmi; quota d'iscrizione € 65. 

HOTEL: Hotel previsti Varsavia Kyriad Prestige 3* Czestochowa Mercure Patria 3* Breslavia Pan Plaza 4* Cracovia Ascot 3*sup Gli hotel potranno essere sostituiti con altri equivalenti e di pari categoria.

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

La biografia di S.E. Augusto Bertazzoni

Mons. Augusto Bertazzoni, nato a Polesine di Pecognaga (Mantova) il 10 gennaio 1876, ordinato sacerdo-te il 25 febbraio 1899, nominato arciprete parroco di S.Benedetto Po il 30 aprile 1904, eletto vescovo di Potenza e Marsico il 30 giugno del 1930, fece il suo ingresso in diocesi il 29 ottobre 1930, ove rimase per ben 36 anni, fino al 30 novembre 1966, data delle sue dimissioni. 
Fu uno dei vescovi settentrionali posti, in quella fase, alla guida di diocesi del mezzogiorno.
Quella assegnatagli era una diocesi considerata “piccola ma importante”, alle prese con una perdurante situazione di difficoltà di governo pastorale, accentuata da cinque anni di sede vacante seguiti alla fase travagliata che si era aperta subito dopo la scomparsa di Mons.Ignazio Monterisi, un grande vescovo che aveva guidato la diocesi per tredici anni (1900-1913) con mano sicura. 
Aveva avviato un percorso di rinnovamento della chiesa potentina, proiettandola verso le nuove sfide che si profilavano all’orizzonte e, …

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…