Passa ai contenuti principali

Per le antiche vie del Pietrafesa

Per le antiche vie del Pietrafesa
Satriano di Lucania (Pz)
Si terrà il 10 e l'11 Agosto 2011 nel centro storico di Satriano di Lucania la manifestazione “Per le antiche vie del Pietrafesa” dedicata alla riscoperta della vita e delle opere del celebre pittore Giovanni De Gregorio detto il Pietrafesa.

Il De Gregorio nacque nella seconda metà del 1500 nell'odierna Satriano di Lucania che allora si chiamava Pietrafesa, da qui l'appellativo con cui è conosciuto il più celebre pittore del Manierismo lucano.

Programma


10 Agosto

In pieno centro storico, sotto il murales gigante che raffigura il Pietrafesa al lavoro mentre dipinge una tela, si terrà la presentazione del progetto del museo multimediale "Il Palco dei Colori de Il Pietrafesa” elaborato dal prof. Larotonda con la collaborazione di un gruppo di giovani lucani di alto livello tecnico ed organizzativo.

A seguire l'inaugurazione della statua in bronzo dedicata all'artista e un buffet all'aperto.

11 Agosto, ore 20:30 – Per le antiche vie del Pietrafesa

Le botteghe di pittura si alterneranno agli stand gastronomici, in collaborazione con le associazioni locali, che proporranno ricette tipiche satrianesi.

Le mostre cederanno il passo all'estemporanea artistica organizzata per il secondo anno dai ragazzi del Forum Giovanile.

La musica dal vivo accompagnerà la vostra passeggiata tra i murales dedicati al Pietrafesa e le gigantografie con le sue opere più celebri installate sui muri delle abitazioni del centro storico.Visite guidate

Entrambi i giorni, a partire dalle 17:00 si potrà partecipare alle visite guidate sul percorso dei murales dedicati al Pietrafesa che si chiude presso la Chiesa di San Giovanni dove è presente l'unico affresco che il pittore ha lasciato a Satriano.La prenotazione è obbligatoria entro il 5 Agosto. Maggiori info

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

La biografia di S.E. Augusto Bertazzoni

Mons. Augusto Bertazzoni, nato a Polesine di Pecognaga (Mantova) il 10 gennaio 1876, ordinato sacerdo-te il 25 febbraio 1899, nominato arciprete parroco di S.Benedetto Po il 30 aprile 1904, eletto vescovo di Potenza e Marsico il 30 giugno del 1930, fece il suo ingresso in diocesi il 29 ottobre 1930, ove rimase per ben 36 anni, fino al 30 novembre 1966, data delle sue dimissioni. 
Fu uno dei vescovi settentrionali posti, in quella fase, alla guida di diocesi del mezzogiorno.
Quella assegnatagli era una diocesi considerata “piccola ma importante”, alle prese con una perdurante situazione di difficoltà di governo pastorale, accentuata da cinque anni di sede vacante seguiti alla fase travagliata che si era aperta subito dopo la scomparsa di Mons.Ignazio Monterisi, un grande vescovo che aveva guidato la diocesi per tredici anni (1900-1913) con mano sicura. 
Aveva avviato un percorso di rinnovamento della chiesa potentina, proiettandola verso le nuove sfide che si profilavano all’orizzonte e, …

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…