Passa ai contenuti principali

Festival dell'Arpa Viggianese

Festival dell'Arpa Viggianese
STAGE e WORKSHOP
con ARTISTI INTERNAZIONALI 
da lunedì 1 a domenica 7 agosto 2011

le ARPE CELTICA e VIGGIANESE incontrano

il CIMBALOM UNGHERESE,
il GUZHENG CINESE,
la KORA AFRICANA
e l'HAMMERED DULCIMER

Programma

Il Festival dell'Arpa Viggianese, in programma dal 3 al 7 agosto a Viggiano (PZ), anche quest'anno prevede una serie di attività didattiche. Due i corsi organizzati per la IV edizione della rassegna: quello di musica popolare (aperto a tutti gli strumenti musicali) diretto dal paraguayano Lincoln Almada e quello di arpa diretto da Anna Pasetti, autrice del saggio "L'arpa viggianese nella storia della musica e dell'arpa in Europa". Entrambi i corsi si tengono all'Hotel dell'Arpa da lunedì 1 a domenica 7 agosto.

Aperti al pubblico, invece, i workshop multietnici con musicisti internazionali che, oltre alle arpe classiche, illustreranno ai presenti con esibizioni, racconti e aneddoti gli strumenti legati alle loro culture. L'arpa come speciale e inconsueto corridoio linguistico attraverso il quale trovano espressione le musiche dei continenti, che inventano strumenti a corda coi quali ancora oggi si possono rappresentare sia le tradizioni sia l'estetica contemporanea.
Il programma prevede, mercoledì 3 agosto, il cimbalom ungherese con la slovacca Alzbeta Lukacova;

giovedì 4 agosto, l'arpa celtica con Enrico Euron (al mattino) e il guzheng cinese con Chanyuan Zhao (al pomeriggio).

Venerdì 5 agosto, spazio alla kora africana col maliano Mamadou Diabate, vincitore nel 2009 di un Grammy Awards nella categoria best traditional world music, che riceverà a Viggiano il Premio Harpo Marx 2011, assegnato lo scorso anno ad Enzo Avitabile.

Sabato 6 agosto, l'omaggio all' arpa popolare viggianese con Luigi Milano, ultimo depositario della storica e preziosa tradizione lucana, a cui sarà assegnato un riconoscimento dal Comune di Viggiano.

Infine, domenica 7 agosto un doppio incontro: dalle 10 alle 12, arpa celtica con Vincenzo Zitello e dalle 15 alle 17 hammer dulcimer con Michele Mastrotto.

Ogni pomeriggio, inoltre, dalle 19 sulle terrazze che affacciano sull'Alta Val d'Agri si tengono gli aperitivi musicARPAinsieme, con l'esibizione dei giovani allievi partecipanti agli stage e il dj set lounge del polistrumentista polacco/tedesco Darius Darek.

Il "Festival dell'Arpa Viggianese" è un evento organizzato dall'assessorato comunale al Turismo e allo Spettacolo con il sostegno di Frame Evolution e il patrocinio della Regione Basilicata, della Provincia di Potenza, della Comunità montana Alto Agri, della Proloco e dell'Ente Parco nazionale dell'Appennino lucano.

Commenti

Partner tecnico :

  • Assistenza Anziani H24 - Gli iscritti possono attivare l'assistenza H24 per gli anziani, con vitto e alloggio, da parte di una badante certificata dall'Associazione ASSI.
  • FINANZIAMENTI EUROPEI - Sono numerose le call disponibili, tuttavia, il territorio non sempre è nella condizione di poterle intercettare e provare ad attivare nuove iniziative. T...
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURALE - La tecnologia Google consente la facile introduzione di numerose innovazioni tecnologiche e culturali, tuttavia, una serie di fattori, che possiamo anche d...
  • IDEE STARTUP - Abbiamo definito 7 asset strategici per avviare numerose idee startup, con un grado di sviluppo differente, anche in funzione delle maggiori o minori resi...

contenuti popolari...

VIA CRUCIS DELLA FAMIGLIA 31 marzo 2017

Si svolgerà venerdì 31 marzo la Via Crucis cittadina organizzata dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali dell’Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo. L’iniziativa, presieduta dall’Arcivescovo mons. Salvatore Ligorio, avrà inizio dal Largo di Santa Lucia alle 17,30 e raggiungerà la Cattedrale intorno alle 19,00.  Attraverso le tradizionali “Stazioni” previste lungo via Pretoria, in Piazza Mario Pagano, Piazza Matteotti, Piazzetta Maffei, Largo Pignatari e Largo Duomo, saranno ripercorse idealmente le tappe dell’estremo sacrificio del Cristo, proponendo una parallela riflessione sulle croci fisiche e morali di cui sono oggi caricate le famiglie di oggi. Da quelle più intime e quotidiane, frutto del difficile accordo tra i coniugi, o delle preoccupazioni per la crescita e il futuro dei figli; fino a quelle provocate dalla disattenzione delle istituzioni che non sostengono la famiglia nel sempre più difficile compito di generazione, educazione, cura della vita e delle relazio…

Altare principale Cattedrale di San Gerardo Potenza

L’altare di Santa Maria Assunta è stato realizzato da Bastelli Giuseppe nel 1739, ai lati fanno da corona scene del vangelo, dipinte ad olio e tempera su maschite dal pittore Onofrio Bramante nel 1980.
Salendo sull'altare, sulla sinistra è possibile vedere, in alto la scena della pesca miracolosa, in basso le beatitudini. Sulla destra, invece, in alto la crocifissione di Gesù, in basso Gesù che dividi il pane con gli apostoli.
La prima scena del vangelo rappresentata nell'abside, cominciando da sinistra, raffigura un Angelo, tenuto conto della vicinanza alla seconda, quella della natività, è riferita all’angelo che ha annunziato a Maria il concepimento di Gesù.
La terza scena rappresenta la strage degli innocenti, in cui Erode il Grande, re della Guidea, ordina un massacro di bambini allo scopo di uccidere Gesù, della cui nascita a Betlemme era stato informato dai Magi.
La quarta è la presentazione di Gesù al tempio, un episodio dell’infanzia di Gesù. Maria e Giuseppe portaro…