Passa ai contenuti principali

Incontro formativo Azione Cattolica Potenza

Azione Cattolica
Potenza
Nell’odierna società atomizzata e frantumata, la formazione che l’Ac offre capillarmente a tutti suoi soci (dai bambini, ai giovani, agli adulti e alle famiglie) e ai suoi simpatizzanti, suscita sempre più attenzione e interesse, specialmente in questo decennio 2010-2020 nel quale i Vescovi italiani chiedono di affrontare con mezzi sempre più efficaci la cosiddetta “sfida educativa”. 

La dimensione formativa è da sempre il cuore dell'Ac e l'anima del suo impegno; è una esperienza aperta e ospitale verso quanti desiderano condividere proposte e progetti di questa Associazione ecclesiale, che è la più antica e diffusa nel nostro Paese, ma è allo stesso tempo sempre agile e aperta a valorizzare i linguaggi della cultura, a interpretare i segni dei tempi, ed a riconoscere gli abbondanti “semina verbi” presenti nei solchi della nostra storia. 



Per ribadire l’attualità di questo sforzo formativo venerdì 4 novembre con inizio alle ore 19.00, presso la sala-convegni dell’Istituto Principe di Piemonte, don Gianluca Bellusci, il nuovo Assistente regionale dell’Associazione, presenterà il percorso denominato UN PASSO OLTRE. Non si tratta di non un semplice testo di lettura, ma di una mappa interattiva, capace di mettere in moto nuovi processi formativi. 

Il percorso, specificamente rivolto ai gruppi adulti e alle coppie di sposi, utilizza accanto ai testi della Sacra Scrittura e del Magistero, preziose testimonianze della cultura, dell’arte, della letteratura, della musica e della filmografia contemporanee, per dar vita una ricerca non disincarnata, che tocchi senza reticenze i grandi temi della vita e le grandi sfide della modernità. 

L’obiettivo è quello di interpellare la comunità cristiana, perché continui a esprimere la propria scelta di servizio alla Chiesa e alla Società, proponendo esperienze di formazione, di relazione e di impegno, in cui ciascuno, crescendo nella fede, possa scoprire la bellezza di costruire la comunità, ed imparare a darsi obiettivi condivisi e progetti comuni. 



Potenza 3.11.2011 

La Presidente Diocesana 
Felicita Covino

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…

Finanziamenti Turismo Culturale

Le varie forme di turismo culturale in Europa sono importanti motori di crescita, occupazione e sviluppo economico delle regioni europee e delle aree urbane.
Inoltre, contribuiscono, guidando la comprensione interculturale e lo sviluppo sociale in Europa attraverso la scoperta di vari tipi di patrimonio culturale, alla comprensione delle identità e dei valori delle altre persone.
Tuttavia, sebbene il turismo culturale per sua natura inviti la cooperazione regionale e locale transfrontaliera, il suo pieno potenziale di innovazione a tale riguardo non è ancora del tutto esplorato e sfruttato. Il livello di sviluppo del turismo culturale tra alcune regioni e alcuni siti è ancora squilibrato, con aree remote, periferiche o deindustrializzate che restano indietro, mentre aree ad alta domanda vengono sovrasfruttate in modo insostenibile. Le proposte dovrebbero valutare in modo comparativo in che modo la presenza, lo sviluppo, il declino o l'assenza del turismo culturale abbiano influen…