Passa ai contenuti principali

Storia dell’Arcidiocesi di Potenza, Muro, Marsico

Storia dell'Arcidiocesi di Potenza
Primo volume: Chiesa e Società
Argomenti presenti in questa pubblicazione:

TOPOGRAFIA STORICA DELLA LUCANIA DALLE ORIGINI ALLA PRIMA ORGANIZZAZIONE DEL CRISTIANESIMO 

1. Topografia storica della Lucania 
2. Penetrazione romana nel territorio della Lucania 
3. Romanizzazione della Lucania e le famiglie romane 
4. Culti religiosi in Lucania. Vaglio – Melfite. Bantia – Auspici. Paestum – Augustali. Venusium – Iside e Mitra
5. Il Cristianesimo in Lucania 
6. Origini delle diocesi 
7. Organizzazione delle comunità cristiane 
8. Agiografia martiriale in Lucania; San Laviero; I dodici fratelli; San Gianuario; San Felice; San Vito. 
CIRCOSCRIZIONI ECCLESIASTICHE ED EVOLUZIONE DEL CRISTIANESIMO LATINO E BISANTINO IN LUCANIA NEL PERIODO ANTICO E NELLA PRIMA ETA’
 
1. Le diocesi paleocristiane. Potentia. Grumentum. Consilinum sive Marcelliana. Paestum. Acropolis. Velia. Buxentum. Blanda Julia. Acheruntia. Venusia. 
2. Le chiese lucane dal VI al IX secolo 
3. Le presenze nordiche: i Goti e i Longobardi 
4. La scomparsa delle diocesi paleocristiane 
5. La frontiera aperta tra Longobardi e Bizantini: la fine dell’unità territoriale della Lucania 
6. Chiese battesimali: la cura animarum 
7. Le presenze orientali non cristiane: Ebrei e Musulmani 
8. Presenza orientale cristiana: Esarcato bizantino e Chiesa Greca 
9. Monachesimo 
10. Metropolie e potere politico 
11. Il silenzio documentario delle chiese lucane 

LE DIOCESI DELLA BASILICATA NEL BASSO MEDIOEVO

1. Le diocesi dai Normanni al Viceregno spagnolo 
2. Potenza 
3. Marsico (Grumentum) 
4. Muro Lucano 
5. Satriano – Campagna 
6. L’organizzazione ecclesiastica nel periodo dei Normanni 
7. Il declino della metropolia di Salerno 
8. Acerenza tra Chiesa latina e Chiesa greca 
9. Il peso politico dei vescovi 
10. Strategie politico – istituzionali tra Longobardi e Normanni nel Vallo di Diano e nella Val d’Agri. Marsico da contea a diocesi. 
11. I vescovi nell’età sveva 
12. L’ingerenza di Federico II nelle Chiese di Basilicata 
13. Le diocesi nel periodo angioino 
14. I riflessi della cattività Avignonese e il rientro romano 
15. Le chiese nel periodo aragonese 

LA CHIESA IN EPOCA MODERNA E CONTEMPORANEA

IL SECOLO XVI-XVII 

1. L’impatto con il Concilio di Trento in Basilicata 
2. Inizio della fase nuova 
3. Tre vescovi religiosi nella realtà del ‘600. 
a. Bonaventura Claver, un francescano: uomo di chiesa attento ai fatti sociali 
b. Giuseppe Ciantes, un domenicano: dalla quiete di una cella ad un governo contrastato 
c. Juan Caramuel, un cistercense: dal prestigio culturale alle difese delle terre di Salvia 
4. La rivoluzione del 1647 e la peste del 1656 
5. La difficile ripresa 
6. Il terremoto del 1694 

IL SECOLO XVIII 

1. Contrasti con i nuovi governi 
2. Un “catasto ante litteram”: Benedetto XIII e le “Platee” delle chiese 
3. L’annosa questione delle decime 
4. Problemi emergenti nelle diocesi 
5. Un’eccezionale figura di vescovo: Giovanni Anzani 
6. Vescovi e clero: dialogo difficile 
7. Serrao tra pastorale e politica 

I SECOLI XIX – XX 

1. La revisione delle diocesi 
2. L’unione di Marsico a Potenza 
3. Rendite ecclesiastiche e “piani” del governo 
4. Impegno di promozione sociale 
5. Tre presuli francescani 
6. Vescovi di fine secolo 
7. Dal 1900 al Vaticano II 

POTERE RELIGIOSO E POTERE POLITICO 

1. Le origini del contenzioso nella funzione politica dei vescovi 
2. Implicanze i natura politica e religiosa nella provvista delle diocesi 
3. Nel vortice dello scisma d’Occidente 
4. Presuli spagnoli e nobili nel secolo XVI 
5. Carlo V e Clemente VII: presentazione regia e ratifica pontifica 
6. Il caso Fera: la diocesi tra i baroni e la Corte Arcivescovile salernitana 
7. Nel secolo XVII, i vescovi del Regno “travagliati dai baroni” 
8. Oppressioni e pregiudizi 
9. Lo scontro tra i due poteri nel secolo XVIII 
10. Tramutola e feudalità ecclesiastica 
11. I vescovi di Satriano e il feudo di Castellaro e Perolla 
12. Lo “Spoglio” del vescovo Fontana 
13. Giovanni Angelo ANzani e la fine della contesa 
14. Le ultime lotte fino all’eversione della feudalità 

LE CHIESE NEI RIVOLGIMENTI POLITICO – RELIGIOSI DEI SECOLI XVIII - XX 

1. Le diocesi nel decennio francese 
2. Andrea Serrao e i rivolgimenti del 1799 
3. Il ruolo politico di Garzilli, De Cesare e Ferrone 
4. Le Chiese e la carboneria 
5. Movimenti risorgimentali e religiosi 
6. Le Chiese nel contesto pre unitario 
7. Testimonianza di un orientamento liberale: i cappuccini 
8. L’Italia postunitaria e la seconda soppressione 
9. Liquidazione dell’asse ecclesiastico 
10. Dal Vaticano I al Vaticano II 

IL RUOLO CULTURALE DELL’EPISCOPATO 

1. Visita pastorale 
2. Sinodo diocesano 
3. Concilio provinciale 
4. Relazioni “ad limina” 
5. Archivi diocesani e parrocchiali 
6. Regesù di visite pastorali, concilii, sinodi e relazioni ad limina 

I SEMINARI DIOCESANI: RECLUTAMENTO E FORMAZIONE DEL CLERO 

1. Le origini dei seminari 
2. Il seminario di Muro 
3. Il seminario di Potenza 
4. Il seminario di Marsico 
5. Il seminario di Satriano-Campagna 
6. Le esperienze dei seminari nei secoli XIX – XX 

ORDINI RELIGIOSI 

1. Presenze religiose 
2. Basiliani 
3. Verginiani: Giovanni da Matera e Guglielmo da Vercelli 
4. Benedettini 
5. Domenicani 
6. Francescani 
7. Clarisse 

LA TIPOLOGIA DELLA SANTITA’ IN BASILICATA 

1. La Santità 
2. San Gerardo Della Porta 
3. Angelo Clereno e gli Spirituali di Basilicata 
4. Tullio da Potenza 
5. Santità popolare in Basilicata nell’epoca moderna 
6. Da Muro Lucano un singolare tipo di santità 
7. Santità in Basilicata: tipologia ufficiale o imposta 
8. Domenico Girardelli da Muro, maestro di Spirito 
9. Bonaventura da Potenza, discepolo obbediente 
10. Gerardo Maiella: santo del popolo 

CRONOTASSI SINOTTICA DEI VESCOVI DELLE DIOCESI 

1. Dall’antichità cristiana al Medio Evo 
2. L’epoca moderna 
3. Cronotassi 
4. Secoli I – III 
5. Secolo IV 
6. Secoli V – VI 
7. Secoli VII – X 
8. Secolo XI 
9. Secoli XII – XIII 
10. Secoli XIII – XIV 
11. Secolo XV 
12. Secolo XVI 
13. Secolo XVII 
14. Secolo XIX 
15. Secolo XX

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Festività di Sant'Antonio a Potenza

Festività di Sant'Antonio a Potenza C.da Sant'Antonio La Macchia 11 - 12 - 13 Giugno 2011
Programma religioso (31 - 12 giugno)
ore 17.45, Santa Messa e Tredicina
Lunedi 13 Giugno: ore 8.30 - 10.00 - 11.30 Santa Messa 
Il Pane sarà benedetto dopo la Messa delle ore 8.30
Ore 18.00 - Processione per le Vie della Contrada, al termine Santa Messa (piazzale antistante la Chiesa)
dal 19 giugno al 28 agosto: ore 20.30: Santa Messa
Programma civile:

MAGGIO 2018

Il mese di maggio si annuncia come un mese di riflessione e preghiera per il laicato potentino. Numerose le iniziative in programma.
Domenica 29 aprile con inizio alle ore 16,00 presso il monastero delle Clarisse in c.da Botte, padre Pietro Anastasi Assistente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, presenterà, l’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.
Inoltre tutti i sabato di maggio, sul sagrato della centrale chiesa di San Michele Arcangelo con inizio alle ore 20,30 sarà proposta (come già lo scorso anno) la recita pubblica del Santo Rosario.
Inoltre nella notte del 5 maggio si rinnoverà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dei potentini alla Madonna diFonti (Tricarico) con partenza alle ore 2,00 dalla chiesa di San Rocco e arrivo al Santuario alle 13,00.
Nelle intenzioni degli organizzatori tutte queste iniziative, rappresenteranno altrettanti momenti di avvicinamento e preparazione …

Cattedrale di San Gerardo Potenza

Poche le notizie disponibili, e non sempre possiamo averne la certezza storica, mentre possiamo scoprire i messaggi evangelici, che il clero potentino ci ha tramandato, tramite le opere di arte sacra giunte a noi. 
La cattedrale di San Gerardo a Potenza ha subito numerose modifiche, ma possiamo ipotizzare che siano state molte di più visto che mancano ca. sei secoli, atteso che i resti più antichi risalgono ca. al VI secolo.
I primi rifacimenti radicali sono avvenuti intorno al 1200, ad opera del vescovo Bartolomeo, poi nel 1789 il vescovo Serrao la fece ricostruire più ampia. Dopo il terremoto del 1857 fu abbattuta e ridimensionata, mentre a causa di quello del 1930, negli anni ’30 furono eseguite grandi opere di restauro.
Purtroppo la violenza della seconda guerra mondiale non ha risparmiato anche la Cattedrale, tanto da essere ferita dai bombardamenti dell’8 settembre 1943, per poi essere riparata negli anni 45-50.
L’ultimo restauro è avvenuto il 1985, a seguito del violento terre…