Passa ai contenuti principali

Storia dell’Arcidiocesi di Potenza, Muro, Marsico

Storia dell'Arcidiocesi di Potenza
Primo volume: Chiesa e Società
Argomenti presenti in questa pubblicazione:

TOPOGRAFIA STORICA DELLA LUCANIA DALLE ORIGINI ALLA PRIMA ORGANIZZAZIONE DEL CRISTIANESIMO 

1. Topografia storica della Lucania 
2. Penetrazione romana nel territorio della Lucania 
3. Romanizzazione della Lucania e le famiglie romane 
4. Culti religiosi in Lucania. Vaglio – Melfite. Bantia – Auspici. Paestum – Augustali. Venusium – Iside e Mitra
5. Il Cristianesimo in Lucania 
6. Origini delle diocesi 
7. Organizzazione delle comunità cristiane 
8. Agiografia martiriale in Lucania; San Laviero; I dodici fratelli; San Gianuario; San Felice; San Vito. 
CIRCOSCRIZIONI ECCLESIASTICHE ED EVOLUZIONE DEL CRISTIANESIMO LATINO E BISANTINO IN LUCANIA NEL PERIODO ANTICO E NELLA PRIMA ETA’
 
1. Le diocesi paleocristiane. Potentia. Grumentum. Consilinum sive Marcelliana. Paestum. Acropolis. Velia. Buxentum. Blanda Julia. Acheruntia. Venusia. 
2. Le chiese lucane dal VI al IX secolo 
3. Le presenze nordiche: i Goti e i Longobardi 
4. La scomparsa delle diocesi paleocristiane 
5. La frontiera aperta tra Longobardi e Bizantini: la fine dell’unità territoriale della Lucania 
6. Chiese battesimali: la cura animarum 
7. Le presenze orientali non cristiane: Ebrei e Musulmani 
8. Presenza orientale cristiana: Esarcato bizantino e Chiesa Greca 
9. Monachesimo 
10. Metropolie e potere politico 
11. Il silenzio documentario delle chiese lucane 

LE DIOCESI DELLA BASILICATA NEL BASSO MEDIOEVO

1. Le diocesi dai Normanni al Viceregno spagnolo 
2. Potenza 
3. Marsico (Grumentum) 
4. Muro Lucano 
5. Satriano – Campagna 
6. L’organizzazione ecclesiastica nel periodo dei Normanni 
7. Il declino della metropolia di Salerno 
8. Acerenza tra Chiesa latina e Chiesa greca 
9. Il peso politico dei vescovi 
10. Strategie politico – istituzionali tra Longobardi e Normanni nel Vallo di Diano e nella Val d’Agri. Marsico da contea a diocesi. 
11. I vescovi nell’età sveva 
12. L’ingerenza di Federico II nelle Chiese di Basilicata 
13. Le diocesi nel periodo angioino 
14. I riflessi della cattività Avignonese e il rientro romano 
15. Le chiese nel periodo aragonese 

LA CHIESA IN EPOCA MODERNA E CONTEMPORANEA

IL SECOLO XVI-XVII 

1. L’impatto con il Concilio di Trento in Basilicata 
2. Inizio della fase nuova 
3. Tre vescovi religiosi nella realtà del ‘600. 
a. Bonaventura Claver, un francescano: uomo di chiesa attento ai fatti sociali 
b. Giuseppe Ciantes, un domenicano: dalla quiete di una cella ad un governo contrastato 
c. Juan Caramuel, un cistercense: dal prestigio culturale alle difese delle terre di Salvia 
4. La rivoluzione del 1647 e la peste del 1656 
5. La difficile ripresa 
6. Il terremoto del 1694 

IL SECOLO XVIII 

1. Contrasti con i nuovi governi 
2. Un “catasto ante litteram”: Benedetto XIII e le “Platee” delle chiese 
3. L’annosa questione delle decime 
4. Problemi emergenti nelle diocesi 
5. Un’eccezionale figura di vescovo: Giovanni Anzani 
6. Vescovi e clero: dialogo difficile 
7. Serrao tra pastorale e politica 

I SECOLI XIX – XX 

1. La revisione delle diocesi 
2. L’unione di Marsico a Potenza 
3. Rendite ecclesiastiche e “piani” del governo 
4. Impegno di promozione sociale 
5. Tre presuli francescani 
6. Vescovi di fine secolo 
7. Dal 1900 al Vaticano II 

POTERE RELIGIOSO E POTERE POLITICO 

1. Le origini del contenzioso nella funzione politica dei vescovi 
2. Implicanze i natura politica e religiosa nella provvista delle diocesi 
3. Nel vortice dello scisma d’Occidente 
4. Presuli spagnoli e nobili nel secolo XVI 
5. Carlo V e Clemente VII: presentazione regia e ratifica pontifica 
6. Il caso Fera: la diocesi tra i baroni e la Corte Arcivescovile salernitana 
7. Nel secolo XVII, i vescovi del Regno “travagliati dai baroni” 
8. Oppressioni e pregiudizi 
9. Lo scontro tra i due poteri nel secolo XVIII 
10. Tramutola e feudalità ecclesiastica 
11. I vescovi di Satriano e il feudo di Castellaro e Perolla 
12. Lo “Spoglio” del vescovo Fontana 
13. Giovanni Angelo ANzani e la fine della contesa 
14. Le ultime lotte fino all’eversione della feudalità 

LE CHIESE NEI RIVOLGIMENTI POLITICO – RELIGIOSI DEI SECOLI XVIII - XX 

1. Le diocesi nel decennio francese 
2. Andrea Serrao e i rivolgimenti del 1799 
3. Il ruolo politico di Garzilli, De Cesare e Ferrone 
4. Le Chiese e la carboneria 
5. Movimenti risorgimentali e religiosi 
6. Le Chiese nel contesto pre unitario 
7. Testimonianza di un orientamento liberale: i cappuccini 
8. L’Italia postunitaria e la seconda soppressione 
9. Liquidazione dell’asse ecclesiastico 
10. Dal Vaticano I al Vaticano II 

IL RUOLO CULTURALE DELL’EPISCOPATO 

1. Visita pastorale 
2. Sinodo diocesano 
3. Concilio provinciale 
4. Relazioni “ad limina” 
5. Archivi diocesani e parrocchiali 
6. Regesù di visite pastorali, concilii, sinodi e relazioni ad limina 

I SEMINARI DIOCESANI: RECLUTAMENTO E FORMAZIONE DEL CLERO 

1. Le origini dei seminari 
2. Il seminario di Muro 
3. Il seminario di Potenza 
4. Il seminario di Marsico 
5. Il seminario di Satriano-Campagna 
6. Le esperienze dei seminari nei secoli XIX – XX 

ORDINI RELIGIOSI 

1. Presenze religiose 
2. Basiliani 
3. Verginiani: Giovanni da Matera e Guglielmo da Vercelli 
4. Benedettini 
5. Domenicani 
6. Francescani 
7. Clarisse 

LA TIPOLOGIA DELLA SANTITA’ IN BASILICATA 

1. La Santità 
2. San Gerardo Della Porta 
3. Angelo Clereno e gli Spirituali di Basilicata 
4. Tullio da Potenza 
5. Santità popolare in Basilicata nell’epoca moderna 
6. Da Muro Lucano un singolare tipo di santità 
7. Santità in Basilicata: tipologia ufficiale o imposta 
8. Domenico Girardelli da Muro, maestro di Spirito 
9. Bonaventura da Potenza, discepolo obbediente 
10. Gerardo Maiella: santo del popolo 

CRONOTASSI SINOTTICA DEI VESCOVI DELLE DIOCESI 

1. Dall’antichità cristiana al Medio Evo 
2. L’epoca moderna 
3. Cronotassi 
4. Secoli I – III 
5. Secolo IV 
6. Secoli V – VI 
7. Secoli VII – X 
8. Secolo XI 
9. Secoli XII – XIII 
10. Secoli XIII – XIV 
11. Secolo XV 
12. Secolo XVI 
13. Secolo XVII 
14. Secolo XIX 
15. Secolo XX

Commenti

Partner tecnico :

  • Assistenza Anziani H24 - Gli iscritti possono attivare l'assistenza H24 per gli anziani, con vitto e alloggio, da parte di una badante certificata dall'Associazione ASSI.
  • FINANZIAMENTI EUROPEI - Sono numerose le call disponibili, tuttavia, il territorio non sempre è nella condizione di poterle intercettare e provare ad attivare nuove iniziative. T...
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURALE - La tecnologia Google consente la facile introduzione di numerose innovazioni tecnologiche e culturali, tuttavia, una serie di fattori, che possiamo anche d...
  • IDEE STARTUP - Abbiamo definito 7 asset strategici per avviare numerose idee startup, con un grado di sviluppo differente, anche in funzione delle maggiori o minori resi...

contenuti popolari...

VIA CRUCIS DELLA FAMIGLIA 31 marzo 2017

Si svolgerà venerdì 31 marzo la Via Crucis cittadina organizzata dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali dell’Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo. L’iniziativa, presieduta dall’Arcivescovo mons. Salvatore Ligorio, avrà inizio dal Largo di Santa Lucia alle 17,30 e raggiungerà la Cattedrale intorno alle 19,00.  Attraverso le tradizionali “Stazioni” previste lungo via Pretoria, in Piazza Mario Pagano, Piazza Matteotti, Piazzetta Maffei, Largo Pignatari e Largo Duomo, saranno ripercorse idealmente le tappe dell’estremo sacrificio del Cristo, proponendo una parallela riflessione sulle croci fisiche e morali di cui sono oggi caricate le famiglie di oggi. Da quelle più intime e quotidiane, frutto del difficile accordo tra i coniugi, o delle preoccupazioni per la crescita e il futuro dei figli; fino a quelle provocate dalla disattenzione delle istituzioni che non sostengono la famiglia nel sempre più difficile compito di generazione, educazione, cura della vita e delle relazio…

Altare principale Cattedrale di San Gerardo Potenza

L’altare di Santa Maria Assunta è stato realizzato da Bastelli Giuseppe nel 1739, ai lati fanno da corona scene del vangelo, dipinte ad olio e tempera su maschite dal pittore Onofrio Bramante nel 1980.
Salendo sull'altare, sulla sinistra è possibile vedere, in alto la scena della pesca miracolosa, in basso le beatitudini. Sulla destra, invece, in alto la crocifissione di Gesù, in basso Gesù che dividi il pane con gli apostoli.
La prima scena del vangelo rappresentata nell'abside, cominciando da sinistra, raffigura un Angelo, tenuto conto della vicinanza alla seconda, quella della natività, è riferita all’angelo che ha annunziato a Maria il concepimento di Gesù.
La terza scena rappresenta la strage degli innocenti, in cui Erode il Grande, re della Guidea, ordina un massacro di bambini allo scopo di uccidere Gesù, della cui nascita a Betlemme era stato informato dai Magi.
La quarta è la presentazione di Gesù al tempio, un episodio dell’infanzia di Gesù. Maria e Giuseppe portaro…