Passa ai contenuti principali

Itinerari sulle Vie Francigene della Val d’Agri

Itinerari sulle Vie Francigene
della Val d’Agri
Storie in cammino:
Itinerari sulle Vie Francigene della Val d’Agri
3 -7 Maggio 2012

Un itinerario guidato per scoprire il cuore della Basilicata, sui tracciati delle antiche Vie Francigene che attraversano la Val d’Agri. Cinque giorni per ripercorrere lento pede anche i Percorsi Mariani legati alla Via Herculea, partendo da Potenza, Capoluogo di Regione, costruito sull’Appia, la Regina Viarum, fino ad arrivare all’antica città di Grumentum.

Un viaggio slow attraverso luoghi d’interesse

* naturalistico, come l’OASI WWF Lago Pantano di Pignola, il Museo del Lupo di Viaggiano, il Parco dell’Appennino Lucano;

* spirituale, come la Chiesa Santa Maria del Sepolcro a Potenza fondata dai Cavalieri Templari, il Santuario del Sacro Monte di Viggiano, il Monastero di Santa Maria di Loreto e l’antico convento delle Benedettine a Marsico Nuovo, attuale sede dell’Ente Parco dell’Appennino Lucano;

* storico artistico, come gli scavi dell’antica Grumentum, il Museo Archeologico dell’Alta Val d’Agri, la villa
romana della potente famiglia dei Bruttii Praesentes rinvenuta a Marsicovetere;

* enogastronomico, con degustazioni di prodotti Igp, come i fagioli di Sarconi, i vini doc dell’Alta Val d’Agri o il formaggio Canestrato di Moliterno.

Una proposta di viaggio per scoprire la Basilicata nel suo antico ruolo di crocevia tra l’Europa e il Sud del Mediterraneo, ma nella moderna condizione di un pellegrinaggio esempio di un turismo a impatto zero, ricco di spunti naturalistici, spirituali, di contenuti culturali ed enogastronomici, nel rispetto della natura e della valorizzazione della Lucania più autentica e, per alcuni versi, meno conosciuta.

I viandanti saranno accompagnati lungo il cammino sempre da guide naturalistiche, ambientali, turistiche specializzate, avranno a disposizione una cartina dei sentieri da percorrere con segnalazione dei luoghi d’interesse da visitare e un piccolo diario con cenni storici inerenti le tappe del percorso su cui ciascuno avrà la possibilità di appuntare le proprie impressioni: un personalissimo “Diario di viaggio”.

Per maggiori informazioni:

WWF Italia
Sezione regionale di Basilicata
Via Gradinata IV novembre,6
85100 Potenza - Tel: 0971 411382 - Fax: 0971 411382

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Festività di Sant'Antonio a Potenza

Festività di Sant'Antonio a Potenza C.da Sant'Antonio La Macchia 11 - 12 - 13 Giugno 2011
Programma religioso (31 - 12 giugno)
ore 17.45, Santa Messa e Tredicina
Lunedi 13 Giugno: ore 8.30 - 10.00 - 11.30 Santa Messa 
Il Pane sarà benedetto dopo la Messa delle ore 8.30
Ore 18.00 - Processione per le Vie della Contrada, al termine Santa Messa (piazzale antistante la Chiesa)
dal 19 giugno al 28 agosto: ore 20.30: Santa Messa
Programma civile:

MAGGIO 2018

Il mese di maggio si annuncia come un mese di riflessione e preghiera per il laicato potentino. Numerose le iniziative in programma.
Domenica 29 aprile con inizio alle ore 16,00 presso il monastero delle Clarisse in c.da Botte, padre Pietro Anastasi Assistente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, presenterà, l’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.
Inoltre tutti i sabato di maggio, sul sagrato della centrale chiesa di San Michele Arcangelo con inizio alle ore 20,30 sarà proposta (come già lo scorso anno) la recita pubblica del Santo Rosario.
Inoltre nella notte del 5 maggio si rinnoverà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dei potentini alla Madonna diFonti (Tricarico) con partenza alle ore 2,00 dalla chiesa di San Rocco e arrivo al Santuario alle 13,00.
Nelle intenzioni degli organizzatori tutte queste iniziative, rappresenteranno altrettanti momenti di avvicinamento e preparazione …

Cattedrale di San Gerardo Potenza

Poche le notizie disponibili, e non sempre possiamo averne la certezza storica, mentre possiamo scoprire i messaggi evangelici, che il clero potentino ci ha tramandato, tramite le opere di arte sacra giunte a noi. 
La cattedrale di San Gerardo a Potenza ha subito numerose modifiche, ma possiamo ipotizzare che siano state molte di più visto che mancano ca. sei secoli, atteso che i resti più antichi risalgono ca. al VI secolo.
I primi rifacimenti radicali sono avvenuti intorno al 1200, ad opera del vescovo Bartolomeo, poi nel 1789 il vescovo Serrao la fece ricostruire più ampia. Dopo il terremoto del 1857 fu abbattuta e ridimensionata, mentre a causa di quello del 1930, negli anni ’30 furono eseguite grandi opere di restauro.
Purtroppo la violenza della seconda guerra mondiale non ha risparmiato anche la Cattedrale, tanto da essere ferita dai bombardamenti dell’8 settembre 1943, per poi essere riparata negli anni 45-50.
L’ultimo restauro è avvenuto il 1985, a seguito del violento terre…