Passa ai contenuti principali

Peregrinatio Madonna nera di Viggiano

Peregrinatio Mariae
Il Santuario Regionale della Madonna del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania, si accinge a rivivere una delle esperienze pastorali tradizionalmente più attese: la visita – il termine “tecnico” è Peregrinatio Mariae – dell’immagine originale della Madonna ad alcune delle comunità storicamente più vicine ed affezionate.

Il nuovo appuntamento, che segnerà anche per la nostra regione l’inizio dell’Anno della Fede, voluto dal Papa per commemorare i cinquant’anni dall’indizione del Concilio Vaticano II, vedrà interessate 9 comunità sparse tra la provincia di Potenza e quella di Salerno, specie nel Vallo di Diano, parte essenziale di quella che un tempo fu l’antica Lucania.

Ad accogliere la Madonna per prima sarà Laurenzana, nel pomeriggio di Domenica 7 Ottobre. Seguiranno Senise (dal 10 al 14 Ottobre); Picerno (dal 14 al 18 Ottobre); Fisciano (dal 18 al 21 Ottobre); San Cipriano ai Picentini (Domenica 21 Ottobre); Polla (dal 21 al 25 Ottobre); Petina (dal 25 al 26 Ottobre); Caggiano (dal 26 Ottobre al 28 Ottobre) ed infine Sala Consilina (dal 28 al 31 Ottobre).

Il rientro della Madonna a Viggiano, la cittadina che dagli inizi del secondo millennio si vanta di custodirne la preziosa immagine, è previsto per il pomeriggio di Mercoledì 31 Ottobre 2012.

Nelle parole del Rettore del Santuario, don Paolo D’Ambrosio, il significato dell’evento:
Che la Lucania vanti una splendida memoria cristiana e mariana credo sia un dato incontrovertibile: per secoli la cultura della nostra gente, come il suo sentire, hanno parlato cristiano. Altrettanto incontestabile, però, é la difficoltà che tutti riscontriamo, a livelli diversi, a trasmettere questo patrimonio alle nuove generazioni, a coniugare cioè memoria e progresso. La Lucania che la Madonna si accinge ad incontrare nei prossimi giorni non é certamente la stessa che incontrò negli anni '50. Anni difficili quelli, eppure animati da un sogno, da una speranza: di ricostruire, di ricominciare

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…

Finanziamenti Turismo Culturale

Le varie forme di turismo culturale in Europa sono importanti motori di crescita, occupazione e sviluppo economico delle regioni europee e delle aree urbane.
Inoltre, contribuiscono, guidando la comprensione interculturale e lo sviluppo sociale in Europa attraverso la scoperta di vari tipi di patrimonio culturale, alla comprensione delle identità e dei valori delle altre persone.
Tuttavia, sebbene il turismo culturale per sua natura inviti la cooperazione regionale e locale transfrontaliera, il suo pieno potenziale di innovazione a tale riguardo non è ancora del tutto esplorato e sfruttato. Il livello di sviluppo del turismo culturale tra alcune regioni e alcuni siti è ancora squilibrato, con aree remote, periferiche o deindustrializzate che restano indietro, mentre aree ad alta domanda vengono sovrasfruttate in modo insostenibile. Le proposte dovrebbero valutare in modo comparativo in che modo la presenza, lo sviluppo, il declino o l'assenza del turismo culturale abbiano influen…