Passa ai contenuti principali

Peregrinatio Madonna nera di Viggiano

Peregrinatio Mariae
Il Santuario Regionale della Madonna del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania, si accinge a rivivere una delle esperienze pastorali tradizionalmente più attese: la visita – il termine “tecnico” è Peregrinatio Mariae – dell’immagine originale della Madonna ad alcune delle comunità storicamente più vicine ed affezionate.

Il nuovo appuntamento, che segnerà anche per la nostra regione l’inizio dell’Anno della Fede, voluto dal Papa per commemorare i cinquant’anni dall’indizione del Concilio Vaticano II, vedrà interessate 9 comunità sparse tra la provincia di Potenza e quella di Salerno, specie nel Vallo di Diano, parte essenziale di quella che un tempo fu l’antica Lucania.

Ad accogliere la Madonna per prima sarà Laurenzana, nel pomeriggio di Domenica 7 Ottobre. Seguiranno Senise (dal 10 al 14 Ottobre); Picerno (dal 14 al 18 Ottobre); Fisciano (dal 18 al 21 Ottobre); San Cipriano ai Picentini (Domenica 21 Ottobre); Polla (dal 21 al 25 Ottobre); Petina (dal 25 al 26 Ottobre); Caggiano (dal 26 Ottobre al 28 Ottobre) ed infine Sala Consilina (dal 28 al 31 Ottobre).

Il rientro della Madonna a Viggiano, la cittadina che dagli inizi del secondo millennio si vanta di custodirne la preziosa immagine, è previsto per il pomeriggio di Mercoledì 31 Ottobre 2012.

Nelle parole del Rettore del Santuario, don Paolo D’Ambrosio, il significato dell’evento:
Che la Lucania vanti una splendida memoria cristiana e mariana credo sia un dato incontrovertibile: per secoli la cultura della nostra gente, come il suo sentire, hanno parlato cristiano. Altrettanto incontestabile, però, é la difficoltà che tutti riscontriamo, a livelli diversi, a trasmettere questo patrimonio alle nuove generazioni, a coniugare cioè memoria e progresso. La Lucania che la Madonna si accinge ad incontrare nei prossimi giorni non é certamente la stessa che incontrò negli anni '50. Anni difficili quelli, eppure animati da un sogno, da una speranza: di ricostruire, di ricominciare

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

MAGGIO 2018

Il mese di maggio si annuncia come un mese di riflessione e preghiera per il laicato potentino. Numerose le iniziative in programma.
Domenica 29 aprile con inizio alle ore 16,00 presso il monastero delle Clarisse in c.da Botte, padre Pietro Anastasi Assistente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, presenterà, l’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.
Inoltre tutti i sabato di maggio, sul sagrato della centrale chiesa di San Michele Arcangelo con inizio alle ore 20,30 sarà proposta (come già lo scorso anno) la recita pubblica del Santo Rosario.
Inoltre nella notte del 5 maggio si rinnoverà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dei potentini alla Madonna diFonti (Tricarico) con partenza alle ore 2,00 dalla chiesa di San Rocco e arrivo al Santuario alle 13,00.
Nelle intenzioni degli organizzatori tutte queste iniziative, rappresenteranno altrettanti momenti di avvicinamento e preparazione …

VERSO LA CITTÀ AMICA DELLA FAMIGLIA

Venerdì 9 giugno i responsabili del laicato cattolico della Diocesi di Potenza, e gli iscritti e simpatizzanti della Scuola Diocesana di Formazione all’Impegno Sociale e Politico, si danno appuntamento a Potenza alle ore 17:00, presso la Casa del Volontariato, in via Sicilia (ex sede Ipias) per un convegno sul tema: VERSO LA CITTÀ AMICA DELLA FAMIGLIA, NUOVE IDEE E BUONE PRASSI PER INNOVARE LE POLITICHE URBANE.
L’iniziativa della Consulta delle Aggregazioni Laicali e dell’Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro, vuol essere anche un momento di studio offerto ai politici e agli amministratori locali con l’obiettivo di rilanciare la famiglia come elemento centrale nella società. 
Dopo il saluto di s.e. Salvatore Ligorio Arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo e del presidente di ANCI Basilicata Salvatore Adduce, la relazione sarà sviluppata dal dott. Roberto Bolzonaro, uno dei massimi esperti in materia di politiche familiari, attualmente membro dell’Osservatorio Nazionale su…

Chiesa S.S. Anna e Gioacchino a Potenza

Il terremoto del 23 Novembre 1980 ha reso necessari i lavori di ristrutturazione della chiesa che era stata inaugurata il 23 dicembre 1956.
Per l’occasione si è inteso rielaborare gli spazi e disegnare le vetrate sulla base della riflessione conciliare del Vaticano II.
Il Vaticano II, infatti, ha orientato la Chiesa alla lettura dei segni dei tempi e del territorio quali dimensioni teologiche dell’interpretazione e della realizzazione del Regno di Dio.