Passa ai contenuti principali

IL CONCILIO DAVANTI A NOI


A cinquant’ anni di distanza, un evento che ha ancora molto da dire alla Chiesa e al Mondo 


Mercoledì 5 dicembre 2012 - ore 19,00
Sala dell’Arco del Palazzo di Città - Piazza Matteotti, Potenza

A distanza di mezzo secolo dall’inizio del Concilio Vaticano II, un sacerdote cattolico (don Cesare Covino, Assistente diocesano di Azione Cattolica) e un intellettuale laico (il prof. Giuseppe Biscaglia, Vicepresidente dell’Associazione ‘Basilicata 1799’) si confrontano intorno all’eredità viva, e tuttora incompiuta, di uno degli eventi più importanti della storia contemporanea. L’appuntamento è fissato a Potenza per mercoledì 5 dicembre, ore 19,00 presso la Sala dell’Arco del Palazzo di Città, in Piazza Matteotti. L’incontro sarà introdotto dal Sindaco di Potenza ing. Vito Santarsiero e dalla Presidente diocesana di Ac Felicita Covino, e concluso da mons. Agostino Superbo, Arcivescovo di Potenza. 

Il Concilio torna a essere di attualità perché non solo ispira incessantemente nella Chiesa un modo di pensare più evangelico e solidale con l’umanità intera, ma continua a suscitare grandi attese e speranze nelle coscienze laiche interessate al superamento degli aspetti di condanna e di reciproca esclusione che per secoli erano stati il termine di paragone nel rapporto Chiesa-Mondo 

Tra le molte e complesse interpretazioni (da un lato le tesi progressiste della rottura e discontinuità con il passato, e all’estremità opposta quelle tradizionaliste, con la decisa resistenza a ogni forma di innovazione), sarà proposta una lettura non ideologica dei documenti conciliari, interpretando la “tradizione” come realtà vivente e come processo in evoluzione, ed evidenziando soprattutto l’impatto nel vissuto concreto di questi cinquant’anni di vita della Chiesa e le tumultuose trasformazioni del mondo, all’interno delle quali il Concilio pare ancora capace di indicare le vie da percorrere. 

Con questo incontro l’Azione Cattolica di Potenza apre una seria di iniziative che intendono favorire la ricerca e il dialogo sincero tra alcune personalità di area cattolica e altre non di appartenenza confessionale, sull’esempio delle esperienze in atto in tutta Europa che vanno sotto il nome di “cortile del gentili”. 

Dinanzi alle tensioni e ai conflitti originati dal modo in cui procede l’unificazione economica del mondo, le divisioni tra credenti e non credenti costituiscono l’ostacolo forse più grande all’unificazione del genere umano, e soprattutto a quella spirituale. Di qui la necessità di un nuovo confronto con il fatto religioso, oltre i limiti storici dell’eredità illuministica, tornando a intrecciare culture e sensibilità diverse. 

Il Delegato di Ac della Zona di Potenza
Giancarlo Grano

PROGRAMMA DEI LAVORI

Saluti Vito Santarsiero, Sindaco della Città di Potenza

Coordina Piero Bongiovanni, Presidente Ac Parrocchia S. Michele Arcangelo (Pz)

Interventi
Cesare Covino, Assistente Diocesano di Ac e Parroco di S. Rocco
Giuseppe Biscaglia,Vicepresidente Associazione “Basilicata 1799”
Conclude Agostino Superbo, Arcivescovo di Potenza - Muro Lucano - Marsiconuovo

TUTTI SONO INVITATI

Commenti

Partner tecnico :

  • Assistenza Anziani H24 - Gli iscritti possono attivare l'assistenza H24 per gli anziani, con vitto e alloggio, da parte di una badante certificata dall'Associazione ASSI.
  • FINANZIAMENTI EUROPEI - Sono numerose le call disponibili, tuttavia, il territorio non sempre è nella condizione di poterle intercettare e provare ad attivare nuove iniziative. T...
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURALE - La tecnologia Google consente la facile introduzione di numerose innovazioni tecnologiche e culturali, tuttavia, una serie di fattori, che possiamo anche d...
  • IDEE STARTUP - Abbiamo definito 7 asset strategici per avviare numerose idee startup, con un grado di sviluppo differente, anche in funzione delle maggiori o minori resi...

contenuti popolari...

VIA CRUCIS DELLA FAMIGLIA 31 marzo 2017

Si svolgerà venerdì 31 marzo la Via Crucis cittadina organizzata dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali dell’Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo. L’iniziativa, presieduta dall’Arcivescovo mons. Salvatore Ligorio, avrà inizio dal Largo di Santa Lucia alle 17,30 e raggiungerà la Cattedrale intorno alle 19,00.  Attraverso le tradizionali “Stazioni” previste lungo via Pretoria, in Piazza Mario Pagano, Piazza Matteotti, Piazzetta Maffei, Largo Pignatari e Largo Duomo, saranno ripercorse idealmente le tappe dell’estremo sacrificio del Cristo, proponendo una parallela riflessione sulle croci fisiche e morali di cui sono oggi caricate le famiglie di oggi. Da quelle più intime e quotidiane, frutto del difficile accordo tra i coniugi, o delle preoccupazioni per la crescita e il futuro dei figli; fino a quelle provocate dalla disattenzione delle istituzioni che non sostengono la famiglia nel sempre più difficile compito di generazione, educazione, cura della vita e delle relazio…

Altare principale Cattedrale di San Gerardo Potenza

L’altare di Santa Maria Assunta è stato realizzato da Bastelli Giuseppe nel 1739, ai lati fanno da corona scene del vangelo, dipinte ad olio e tempera su maschite dal pittore Onofrio Bramante nel 1980.
Salendo sull'altare, sulla sinistra è possibile vedere, in alto la scena della pesca miracolosa, in basso le beatitudini. Sulla destra, invece, in alto la crocifissione di Gesù, in basso Gesù che dividi il pane con gli apostoli.
La prima scena del vangelo rappresentata nell'abside, cominciando da sinistra, raffigura un Angelo, tenuto conto della vicinanza alla seconda, quella della natività, è riferita all’angelo che ha annunziato a Maria il concepimento di Gesù.
La terza scena rappresenta la strage degli innocenti, in cui Erode il Grande, re della Guidea, ordina un massacro di bambini allo scopo di uccidere Gesù, della cui nascita a Betlemme era stato informato dai Magi.
La quarta è la presentazione di Gesù al tempio, un episodio dell’infanzia di Gesù. Maria e Giuseppe portaro…