Passa ai contenuti principali

Campi estivi per ragazzi : il parco d’estate 2013

Sasso di Castalda
dal 30 Agosto al 5 Settembre 2013
Partecipare ad un campo estivo è l’occasione per guardare lontano, per ampliare i propri orizzonti, per acquisire idee e prospettive nuove.

E’ un’esperienza “forte”, a contatto con un mondo nuovo, capace di dare nuove motivazioni, di arricchire di contenuti il proprio agire, di offrire maggiori punti di confronto e di verifica.

La ricchezza che un campo estivo si porta dentro è la potenzialità di vita e di educazione che trasmette, è la possibilità di innescare trasformazioni in positivo nei comportamenti dei ragazzi che vi partecipano. Il contatto con la natura può stimolare alla ricerca, alla scoperta ed accrescere la curiosità dei ragazzi di conoscere e apprezzare il patrimonio naturalistico e culturale del territorio in cui vivono ma spesso sconosciuto a loro stessi.

Da queste considerazioni nasce “Il Parco d’estate 2013”, promosso dai Centri di educazione ambientale di Moliterno, Grumento Nova, Sasso di Castalda, Pignola e Viggiano con il sostegno dell’Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese e del Programma Strategico EPOS del Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata.

Nell'ambito del progetto il CEAS “Il Vecchio Faggio” di Sasso di Castalda, realizza i campi estivi per bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni. L’ultimo campo sarà realizzato dal 30 Agosto al 5 Settembre.

Per la partecipazione è prevista una quota di iscrizione di 100,00 euro che comprende:

- la tessera della Legambiente;

- la copertura assicurativa;

- il vitto e l’alloggio per tutta la durata del campo;

- le attività, le escursioni ed i materiali necessari.

Non è prevista nessuna altra spesa a carico dei partecipanti.

Per ulteriori info e per scaricare materiale informativo e scheda di iscrizione consultate il sito www.legambientebasilicata.it .

Fonte: Newsletter della Legambiente Basilicata Onlus n. 185 del 26 Agosto 2013

Commenti

Partner tecnico :

  • Assistenza Anziani H24 - Gli iscritti possono attivare l'assistenza H24 per gli anziani, con vitto e alloggio, da parte di una badante certificata dall'Associazione ASSI.
  • FINANZIAMENTI EUROPEI - Sono numerose le call disponibili, tuttavia, il territorio non sempre è nella condizione di poterle intercettare e provare ad attivare nuove iniziative. T...
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURALE - La tecnologia Google consente la facile introduzione di numerose innovazioni tecnologiche e culturali, tuttavia, una serie di fattori, che possiamo anche d...
  • IDEE STARTUP - Abbiamo definito 7 asset strategici per avviare numerose idee startup, con un grado di sviluppo differente, anche in funzione delle maggiori o minori resi...

contenuti popolari...

Altare principale Cattedrale di San Gerardo Potenza

L’altare di Santa Maria Assunta è stato realizzato da Bastelli Giuseppe nel 1739, ai lati fanno da corona scene del vangelo, dipinte ad olio e tempera su maschite dal pittore Onofrio Bramante nel 1980.
Salendo sull'altare, sulla sinistra è possibile vedere, in alto la scena della pesca miracolosa, in basso le beatitudini. Sulla destra, invece, in alto la crocifissione di Gesù, in basso Gesù che dividi il pane con gli apostoli.
La prima scena del vangelo rappresentata nell'abside, cominciando da sinistra, raffigura un Angelo, tenuto conto della vicinanza alla seconda, quella della natività, è riferita all’angelo che ha annunziato a Maria il concepimento di Gesù.
La terza scena rappresenta la strage degli innocenti, in cui Erode il Grande, re della Guidea, ordina un massacro di bambini allo scopo di uccidere Gesù, della cui nascita a Betlemme era stato informato dai Magi.
La quarta è la presentazione di Gesù al tempio, un episodio dell’infanzia di Gesù. Maria e Giuseppe portaro…

VIA CRUCIS DELLA FAMIGLIA 31 marzo 2017

Si svolgerà venerdì 31 marzo la Via Crucis cittadina organizzata dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali dell’Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo. L’iniziativa, presieduta dall’Arcivescovo mons. Salvatore Ligorio, avrà inizio dal Largo di Santa Lucia alle 17,30 e raggiungerà la Cattedrale intorno alle 19,00.  Attraverso le tradizionali “Stazioni” previste lungo via Pretoria, in Piazza Mario Pagano, Piazza Matteotti, Piazzetta Maffei, Largo Pignatari e Largo Duomo, saranno ripercorse idealmente le tappe dell’estremo sacrificio del Cristo, proponendo una parallela riflessione sulle croci fisiche e morali di cui sono oggi caricate le famiglie di oggi. Da quelle più intime e quotidiane, frutto del difficile accordo tra i coniugi, o delle preoccupazioni per la crescita e il futuro dei figli; fino a quelle provocate dalla disattenzione delle istituzioni che non sostengono la famiglia nel sempre più difficile compito di generazione, educazione, cura della vita e delle relazio…