Passa ai contenuti principali

Campi estivi per ragazzi : il parco d’estate 2013

Sasso di Castalda
dal 30 Agosto al 5 Settembre 2013
Partecipare ad un campo estivo è l’occasione per guardare lontano, per ampliare i propri orizzonti, per acquisire idee e prospettive nuove.

E’ un’esperienza “forte”, a contatto con un mondo nuovo, capace di dare nuove motivazioni, di arricchire di contenuti il proprio agire, di offrire maggiori punti di confronto e di verifica.

La ricchezza che un campo estivo si porta dentro è la potenzialità di vita e di educazione che trasmette, è la possibilità di innescare trasformazioni in positivo nei comportamenti dei ragazzi che vi partecipano. Il contatto con la natura può stimolare alla ricerca, alla scoperta ed accrescere la curiosità dei ragazzi di conoscere e apprezzare il patrimonio naturalistico e culturale del territorio in cui vivono ma spesso sconosciuto a loro stessi.

Da queste considerazioni nasce “Il Parco d’estate 2013”, promosso dai Centri di educazione ambientale di Moliterno, Grumento Nova, Sasso di Castalda, Pignola e Viggiano con il sostegno dell’Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese e del Programma Strategico EPOS del Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata.

Nell'ambito del progetto il CEAS “Il Vecchio Faggio” di Sasso di Castalda, realizza i campi estivi per bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni. L’ultimo campo sarà realizzato dal 30 Agosto al 5 Settembre.

Per la partecipazione è prevista una quota di iscrizione di 100,00 euro che comprende:

- la tessera della Legambiente;

- la copertura assicurativa;

- il vitto e l’alloggio per tutta la durata del campo;

- le attività, le escursioni ed i materiali necessari.

Non è prevista nessuna altra spesa a carico dei partecipanti.

Per ulteriori info e per scaricare materiale informativo e scheda di iscrizione consultate il sito www.legambientebasilicata.it .

Fonte: Newsletter della Legambiente Basilicata Onlus n. 185 del 26 Agosto 2013

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

L’ “esplosione” odierna del tempo libero

Oggi, cambiando i ritmi lavorativi e aumentando la disponibilità anche finanziaria per gli aspetti al di là della “sopravvivenza”, il tempo libero è esploso come un fenomeno sempre più grande e presente nella nostra vita, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo. 
Inoltre per molte persone esso sta diventando l'unico spazio in cui esse cercano una certa quale realizzazione, visto il sempre minore significato “realizzante” del lavoro e della carriera, e in genere di tutti gli altri momenti della vita (famiglia compresa). 
Questo è particolarmente vero per i giovani che, senza più progetti di studio o lavoro, né ideali politici o sociali, e sempre più distaccati da famiglia e comunità religiosa (che li coinvolgono infatti sempre meno), si tuffano nel tempo libero come àncora di salvezza. 
Ma è anche vero che gli anziani, liberi ormai da doveri professionali e spesso anche di famiglia, diventano i “professionisti” del tempo libero, anche se sovente, non preparati prima, non…

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…