Passa ai contenuti principali

Via Lucis a Potenza il 17 maggio 2014

I movimenti ecclesiali della città si danno appuntamento nel centro storico di Potenza per vivere insieme la Via Lucis. L’iniziativa avrà inizio alle ore 18,00 di sabato 17 maggio nella chiesa Cattedrale e si svolgerà lungo l’intera via Pretoria, per concludersi intorno alle 20,00 nel larghetto della chiesa di S. Lucia.

La Via Lucis sarà proposta come un percorso simmetrico e complementare a quello della croce: quattordici stazioni (dal sepolcro vuoto, primo segno della Pasqua, alla Pentecoste, suo frutto primordiale) per rappresentare in maniera esemplare la vita di ciascuna persona e la vicenda stessa dell’intera comunità degli uomini, in questi anni travagliati, intessuti di oscurità e di sofferenza, ma anche di segni di speranza e di  gioia, anticipazione di quella Luce senza fine che attende l’umanità nel tempo oltre la storia.

In una città che sembra aver perso il respiro della speranza e della solidarietà, la Via Lucis esprimerà la gioia pasquale e la fede in Cristo, centro della vita del mondo.

Attraverso questa esperienza i movimenti ecclesiali e le comunità parrocchiali della nostra città riaffermeranno che l'ultima parola non è quella del nulla e delle tenebre, ma quella della luce. Che la storia non è un assurdo. Che agli innocenti che soffrono e agli oppressi dei sotterranei della storia è aperta una prospettiva di luce. Che la passione e la morte stimolano la carità come risposta.

La Madonna della Pasqua che ci guiderà lungo la Via Lucis, sia ispiratrice e compagna di viaggio anche nelle scelte che come cittadini a breve saremo chiamati a compiere per il bene comune e per il futuro della nostra città!

Vi aspettiamo e chiediamo di dare diffusione al presente avviso. Grazie a tutti!

 p. Pietro Anastasio e Giancarlo Grano

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…

Finanziamenti Turismo Culturale

Le varie forme di turismo culturale in Europa sono importanti motori di crescita, occupazione e sviluppo economico delle regioni europee e delle aree urbane.
Inoltre, contribuiscono, guidando la comprensione interculturale e lo sviluppo sociale in Europa attraverso la scoperta di vari tipi di patrimonio culturale, alla comprensione delle identità e dei valori delle altre persone.
Tuttavia, sebbene il turismo culturale per sua natura inviti la cooperazione regionale e locale transfrontaliera, il suo pieno potenziale di innovazione a tale riguardo non è ancora del tutto esplorato e sfruttato. Il livello di sviluppo del turismo culturale tra alcune regioni e alcuni siti è ancora squilibrato, con aree remote, periferiche o deindustrializzate che restano indietro, mentre aree ad alta domanda vengono sovrasfruttate in modo insostenibile. Le proposte dovrebbero valutare in modo comparativo in che modo la presenza, lo sviluppo, il declino o l'assenza del turismo culturale abbiano influen…