Passa ai contenuti principali

MATERA CITTÀ EUROPEA DELLA CULTURA 2019

matera capitale europea della Cultura 2019 ARCIDIOCESI DI POTENZA
Consulta delle Aggregazioni Laicali

Dinanzi alle grandi sfide che nel nostro tempo la Basilicata è chiamata ad affrontare, la proclamazione di Matera Città Europea della Cultura 2019 è motivo di grande speranza anche per il mondo cattolico lucano.

Matera ha offerto a tutti il limpido esempio di come il Mezzogiorno possa tornare ad essere un formidabile incubatore di novità, ed in questo senso tale risultato potrà dare impulso alla cultura, al turismo, al commercio, alla produzione, e alle istituzioni dell’intera regione.

La Basilicata intera deve ora saper cogliere questa opportunità, mettendo in luce le sue tante peculiarità e diversità come valori da integrare tra loro, preservare e rinnovare, per offrire a livello nazionale e internazionale la vera immagine di una regione composita e solidale.

Grandi responsabilità dovrà assumersi anche il capoluogo amministrativo, chiamato a rendere sempre più efficace e non formale l’azione delle sue istituzioni. Potenza deve sentirsi e deve lavorare per diventare la porta di accesso al sistema-regione, cerniera tra Nord e Sud del paese e dell’Europa.

Prendendo spunto da questo evento, il laicato cattolico, forte della sua carica educativa e culturale, invita i lucani a riprendere fiducia e speranza e rinnova l’impegno a costituire nella regione un vero avamposto di speranza cristiana e di carica profetica.

Giancarlo Grano

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

Esposizione Arte Sacra dalla Passione alla Resurrezione

Inizia il 10 aprile alle 18 e durerà fino al 10 maggio 2019, la mostra di opere di Arte Sacra dedicata ad Antonio Masini, artista potentino, scoparso di recente.
Le opere sono esposte nella Cappella dei Celestini, in Largo Duomo, a Potenza.
La mostra è curata da Monsignor VitAntonio Telesca, Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.
Le immagini sono un'anteprima di alcune delle opere della collezione privata, valorizzate dalla Borsa Europea del Fondo Europeo Diretto www.fedx.it/arte .

Presenta FEDx

FEDx è l’acronimo di Fondi Europei Diretti, ovvero i finanziamenti a fondo perduto, dal 70% al 100%, che la Commissione Europea rende disponibili ai soggetti pubblici, associazioni, imprese, ricercatori, privati e cittadini, per raggiungere gli obiettivi approvati.
Questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto, sono spesso confusi con i fondi europei gestiti dallo Stato e dalle Regioni, tanto da non essere conosciuti, come certificano anche i dati sul numero dei partner europei interessati a presentare proposte di attivazione, x accedere alle agevolazioni previste dai singoli Fondi Europei Diretti.
Considerato che x attivare un Fondo Europeo Diretto sono necessari almeno 3 partner in Stati europei differenti, si comprende, anche grazie alle elaborazione grafiche , che il numero potenziale dei progetti candidabili è molto basso, x alcuni anche di poche unità, sempre che tutti riescano a creare la compagine e ad inviare la richiesta di finanziamento.
La Borsa Europea www.fedx.it co…