Passa ai contenuti principali

DON PIERLUIGI VIGNOLA di POTENZA RETTORE MISSIONE CATTOLICA di AMBURGO

Missione Cattolica Amburgo
Il Direttore dell'Ufficio è il nuovo Rettore della Missione Cattolica di Amburgo - Germania. Il suo ingresso ufficiale è avvenuto il 23 novembre 2014, con una messa solenne presieduta dall’Arcivescovo di Amburgo S.E. Monsignor Hans-Jochen Jaschke, alla presenza del Delegato Nazionale per la Germania ed i Paesi Scandinavi P. Tobia Bassanelli, del Rev.mo Monsignor Wilm Sanders Presidente del Capitolo Metropolitano di Amburgo, di P. Sylwester Gorczyca della Diocesi di Crotone - S. Severina.

Gli italiani della Diocesi di Amburgo sono oltre 20.000, alcuni dei quali originari anche della Basilicata come il signor Giuseppe Di Mare di Oppido Lucano e fotografo ufficiale per l'occasione.

Nel suo saluto e nell'omelia l'Arcivescovo Jaschke ha rivolto parole di affetto e fraternita' a don Pierluigi, dicendo: "Saprà arrivare al cuore delle persone, soprattutto di tutti quelli che soffrono: avete veramente un grande padre e pastore”. 

Il Direttore, Don Pierluigi Vignola di Potenza, dopo aver ringraziato tutti per la calorosa accoglienza e la presenza ha poi aggiunto:
Ho bisogno della vostra costante preghiera perché la fortezza che scaturisce dall’abbandono confidente in Dio (in silentio et spe erit fortitudo vestra: Is 30,15) mi sia concessa giorno dopo giorno e sia da me prontamente accolta.
Oltre ad esprimere il  desiderio di imitare la dedizione “sollecita e santa” di San Ansgario, patrono di Amburgo, ha ribadito anche la gratitudine per il predecessore P. Sylwester: 
Gli siamo tutti immensamente grati e ne accogliamo l’eredità a cominciare dagli orientamenti pastorali offerti, che sono in linea col cammino della chiesa tedesca, italiana e di quella universale. Egli è divenuto padre tra di voi e lo resterà sempre, specie con la preghiera e il sapiente consiglio.
Infine, ci sono stati i saluti e i ringraziamenti a tutti i presenti, ai collaboratori, ma anche a tutte le famiglie italiane, volontari, malati, anziani, carcerati, ricordando sempre che la storia della Chiesa è affidata alla forza dello Spirito "che ad ogni epoca ha rinnovato la vitalità della nostra Chiesa e nei secoli ha nutrito l’anima della nostra gente, contribuendo a forgiare la stessa identità dei nostri territori".

L'Ufficio per la Pastorale del Turismo, dell'Arcidiocesi di Potenza, formula i migliori auguri al Direttore, Don Pierluigi Vignola, che sicuramente riuscirà ad affrontare questo nuovo Apostolato in Germania ad Amburgo. Auguri vivissimi e congratulazione per questo nuovo e prestigioso incarico.

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

MAGGIO 2018

Il mese di maggio si annuncia come un mese di riflessione e preghiera per il laicato potentino. Numerose le iniziative in programma.
Domenica 29 aprile con inizio alle ore 16,00 presso il monastero delle Clarisse in c.da Botte, padre Pietro Anastasi Assistente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, presenterà, l’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.
Inoltre tutti i sabato di maggio, sul sagrato della centrale chiesa di San Michele Arcangelo con inizio alle ore 20,30 sarà proposta (come già lo scorso anno) la recita pubblica del Santo Rosario.
Inoltre nella notte del 5 maggio si rinnoverà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dei potentini alla Madonna diFonti (Tricarico) con partenza alle ore 2,00 dalla chiesa di San Rocco e arrivo al Santuario alle 13,00.
Nelle intenzioni degli organizzatori tutte queste iniziative, rappresenteranno altrettanti momenti di avvicinamento e preparazione …

La biografia di S.E. Augusto Bertazzoni

Mons. Augusto Bertazzoni, nato a Polesine di Pecognaga (Mantova) il 10 gennaio 1876, ordinato sacerdo-te il 25 febbraio 1899, nominato arciprete parroco di S.Benedetto Po il 30 aprile 1904, eletto vescovo di Potenza e Marsico il 30 giugno del 1930, fece il suo ingresso in diocesi il 29 ottobre 1930, ove rimase per ben 36 anni, fino al 30 novembre 1966, data delle sue dimissioni. 
Fu uno dei vescovi settentrionali posti, in quella fase, alla guida di diocesi del mezzogiorno.
Quella assegnatagli era una diocesi considerata “piccola ma importante”, alle prese con una perdurante situazione di difficoltà di governo pastorale, accentuata da cinque anni di sede vacante seguiti alla fase travagliata che si era aperta subito dopo la scomparsa di Mons.Ignazio Monterisi, un grande vescovo che aveva guidato la diocesi per tredici anni (1900-1913) con mano sicura. 
Aveva avviato un percorso di rinnovamento della chiesa potentina, proiettandola verso le nuove sfide che si profilavano all’orizzonte e, …

Chiesa S.S. Anna e Gioacchino a Potenza

Il terremoto del 23 Novembre 1980 ha reso necessari i lavori di ristrutturazione della chiesa che era stata inaugurata il 23 dicembre 1956.
Per l’occasione si è inteso rielaborare gli spazi e disegnare le vetrate sulla base della riflessione conciliare del Vaticano II.
Il Vaticano II, infatti, ha orientato la Chiesa alla lettura dei segni dei tempi e del territorio quali dimensioni teologiche dell’interpretazione e della realizzazione del Regno di Dio.