Passa ai contenuti principali

Enciclica LAUDATO SII di papa Francesco

Arcidiocesi di Potenza - Muro Lucano - Marsiconuovo
Consulta dell’Apostolato dei Laici - Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro 

La cura della casa comune
Dibattito a Potenza sull’enciclica Laudato si’ di papa Francesco

Nell'ambito delle celebrazioni per la 10^ Giornata per la custodia del creato e dei festeggiamenti in onore di San Francesco, patrono d’Italia e dell’ecologia, la Consulta dell’Apostolato dei Laici e l’Ufficio di Pastorale sociale e del lavoro dell'Arcidiocesi di Potenza, in collaborazione con la Comunità dei Frati Minori di Santa Maria del Sepolcro in Potenza, invitano alla presentazione a più voci dell’enciclica Laudato si’ di papa Francesco.

Una impietosa analisi sui danni che una dissennata condotta dell’uomo sta provocando alla terra ed ai suoi abitanti, a causa di un modello di sviluppo che rallenta il vero progresso, producendo inquinamento, perdita di biodiversità, degrado sociale, violenza ... Ma allo stesso tempo anche uno sorprendente messaggio di fiducia nei confronti del genere umano, invitato a prendere in mano, con responsabilità, il proprio futuro … Questa è l’enciclica Laudato si’. Una sfida a chiunque, credente o non credente, condivida la sorte del mondo di cui siamo tutti ospiti; un mondo di natura e cultura che non abbiamo ereditato dai nostri padri, ma abbiamo preso in prestito dai nostri figli, come ricorda una massima di saggezza amerindia cui Papa Francesco è molto affezionato. 

L’evento si terrà a Potenza sabato 26 settembre, con inizio alle ore 19,30, presso la sala della Casa del Volontariato in via Sicilia (rione S. Maria).

Sono previsti gli interventi di fra Emanuele Bochicchio ministro dei frati minori della provincia salernitano-lucana, che fornirà la lettura dell'enciclica in prospettiva teologica (“la terra ci precede e ci è stata data”) e in prospettiva morale ("siamo tutti custodi del giardino del mondo”); di Edmondo Soave giornalista RAI e membro dell’UCSI di Basilicata, il quale, anche a nome del laicato diocesano, ne declinerà i contenuti all'interno del fragile contesto regionale; e della dott.ssa Annamaria Riviello del direttivo della Libera Università delle Donne di Basilicata, che mostrerà quali frutti e reazioni sta provocando il pensiero del papa in vasti settori del mondo laico.

Le iniziative diocesane per 10^ Giornata per la custodia del creato proseguiranno domenica 4 ottobre alle ore 18,00 presso la parrocchia dei Santi Anna e Gioacchino a Potenza, dove mons. Arcivescovo Agostino Superbo presiederà la veglia di preghiera sul tema “UN UMANO RINNOVATO PER ABITARE LA TERRA”, cui farà seguito la celebrazione eucaristica

Potenza 24 settembre 2015
Giancarlo Grano

Commenti

Partner tecnico :

contenuti popolari...

MAGGIO 2018

Il mese di maggio si annuncia come un mese di riflessione e preghiera per il laicato potentino. Numerose le iniziative in programma.
Domenica 29 aprile con inizio alle ore 16,00 presso il monastero delle Clarisse in c.da Botte, padre Pietro Anastasi Assistente della Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, presenterà, l’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.
Inoltre tutti i sabato di maggio, sul sagrato della centrale chiesa di San Michele Arcangelo con inizio alle ore 20,30 sarà proposta (come già lo scorso anno) la recita pubblica del Santo Rosario.
Inoltre nella notte del 5 maggio si rinnoverà il tradizionale pellegrinaggio a piedi dei potentini alla Madonna diFonti (Tricarico) con partenza alle ore 2,00 dalla chiesa di San Rocco e arrivo al Santuario alle 13,00.
Nelle intenzioni degli organizzatori tutte queste iniziative, rappresenteranno altrettanti momenti di avvicinamento e preparazione …

La biografia di S.E. Augusto Bertazzoni

Mons. Augusto Bertazzoni, nato a Polesine di Pecognaga (Mantova) il 10 gennaio 1876, ordinato sacerdo-te il 25 febbraio 1899, nominato arciprete parroco di S.Benedetto Po il 30 aprile 1904, eletto vescovo di Potenza e Marsico il 30 giugno del 1930, fece il suo ingresso in diocesi il 29 ottobre 1930, ove rimase per ben 36 anni, fino al 30 novembre 1966, data delle sue dimissioni. 
Fu uno dei vescovi settentrionali posti, in quella fase, alla guida di diocesi del mezzogiorno.
Quella assegnatagli era una diocesi considerata “piccola ma importante”, alle prese con una perdurante situazione di difficoltà di governo pastorale, accentuata da cinque anni di sede vacante seguiti alla fase travagliata che si era aperta subito dopo la scomparsa di Mons.Ignazio Monterisi, un grande vescovo che aveva guidato la diocesi per tredici anni (1900-1913) con mano sicura. 
Aveva avviato un percorso di rinnovamento della chiesa potentina, proiettandola verso le nuove sfide che si profilavano all’orizzonte e, …

Chiesa S.S. Anna e Gioacchino a Potenza

Il terremoto del 23 Novembre 1980 ha reso necessari i lavori di ristrutturazione della chiesa che era stata inaugurata il 23 dicembre 1956.
Per l’occasione si è inteso rielaborare gli spazi e disegnare le vetrate sulla base della riflessione conciliare del Vaticano II.
Il Vaticano II, infatti, ha orientato la Chiesa alla lettura dei segni dei tempi e del territorio quali dimensioni teologiche dell’interpretazione e della realizzazione del Regno di Dio.